Le banche centrali controllano il mercato: il grande mito sfatato dallo YEN!

Le banche centrali controllano il mercato: il grande mito sfatato dallo YEN! In questi anni viviamo una sorta di doping finanziario, non farti ingannare!

JPY

 

“Finalmente” sono stati  introdotti  i tassi negativi in Giappone: il direttore della Bank Of Japan Kuroda ha dato l’inizio ad una nuova fase ormai affermata: la deflazione totale.

Di deflazione totale si tratta, anche perché, mascherando l’azione come uno strumento di rilancio dell’economia, ha fallito per l’ennesima volta il suo tentativo di svalutare lo yen e mandare il Nikkey alle stelle : vero obiettivo delle banche centrale.

E allora basta con queste false promesse: l’unico vero obiettivo delle banche centrali non è rilanciare l’economia reale ma, non fare scoppiare una nuova crisi finanziaria. Peccato che il mercato, da un anno a questa parte, ha cambiato modo di agire: la conferma definitiva ci è stata fornita dallo yen pochi giorni fa. Il governatore Kuroda dopo l’introduzione dei tassi negativi, vedendo vendite massicce sullo yen ed il nikkey che impazziva al rialzo come non mai avrà sicuramente festeggiato, ma cos’è successo nei giorni successivi?

Il mercato ha disatteso le speranze del governatore Kuroda e lo yen ha cominciato a rafforzarsi più di prima e il Nikkey a scendere più di prima. La verità è questa: la news dei tassi di interessi negativi coincideva con il rimbalzo tecnico, ma solo di rimbalzo tecnico si trattava: il trend principale, come segnalato da vari miei articoli, è ribassista!

Oggi più che mai, il modello delle onde di Elliott, ti aiuta a non essere ingannato da questo doping finanziario! Attenzione quindi anche al governatore della BCE Mario Draghi: le sorprese sono dietro l’angolo

Annunci

Commodities currencies VS USD

Commodities currencies VS USD: c’è ancora molta strada da fare

Se i cross principali non sono chiari date un’occhiata a queste 3 commodities currencies: la volatilità sembra essere di nuovo in arrivo:

AUD USD:

aud usd

NZD USD:

nzd usd

USD CAD:

CAD

Comprare petrolio è rischioso, ecco perchè

Molte volte, un’analisi intermarket può chiarirci le idee e a differenza dell’analisi sullo strumento principale, il mercato correlato offre una visione più chiara e più facile da seguire. Prendiamo ad esempio la correlazione USD CAD / prezzo del petrolio.

Il dollaro canadese è la valuta più correlata alle quotazioni dell’oro nero ( termine ormai improprio visto le quotazioni del petrolio stesso); a seguire segue la sterlina inglese.

Analizzando la situazione nel mercato Forex si può facilmente capire che il prezzo del petrolio, può scendere ancora di molto, di seguito il cross USD CAD:

usd cad

Siamo all’interno di un’onda estesa 3, onda che però non ha ancora raggiunto il target 1.618 rispetto all’onda 1: il target minimo di questa onda è in area 1,59 / 1,6: che cosa ci sta indicando allora questo cross?

Molto probabilmente, il petrolio, non ha ancora trovato un minimo importante e nelle prossime settimane è più probabile una continuazione al ribasso dei prezzi del petrolio con conseguente esplosione di volatilità sul cross USD CAD. State molto attenti quindi nel comprare petrolio, rispettate il trend!

Se volete date un’occhiata anche al cross GBP/USD e vedrete una struttura ancora incompleta ed in fase di sviluppo: 2 indizi fanno una prova?

Prima e dopo

Oggi voglio darvi la possibilità verificare la bontà delle mie analisi, ho raccolto per voi gli ultimi articoli tecnici proposti con l’analisi delle onde di Elliott, potete verificare voi stessi come il mercato abbia seguito fedelmente queste analisi, ecco i link:

DAX:

http://www.fabiotroglia.com/dax-siete-pronti-per-il-crollo-14713

S&P500:

http://www.fabiotroglia.com/sp500-come-prendera-la-fine-dei-tassi-a-zero-14640

USD / YEN:

http://www.fabiotroglia.com/usd-yen-dont-buy-the-dollar-14546

AUD / USD:

http://www.fabiotroglia.com/aud-usd-triangolo-in-formazione-14447

EUR / USD:

http://www.fabiotroglia.com/eur-usd-e-se-il-minimo-non-venisse-violato-14311

Nasdaq:

http://www.fabiotroglia.com/nasdaq-la-quiete-prima-della-tempesta-14118

EUR / GBP:

http://www.fabiotroglia.com/eur-gbp-test-del-minimo-prima-di-ripartire-al-rialzo-13896

Petrolio:

http://www.fabiotroglia.com/petrolio-possibili-nuovi-minimi-13501

Intesa San Paolo:

https://lostudiodeimercatilive.com/2015/09/23/intesa-san-paolo-allacciamo-le-cinture/

Unicredit:

https://lostudiodeimercatilive.com/2015/09/02/unicredit-cambio-di-trend-in-arrivo/

ENI:

https://lostudiodeimercatilive.com/2015/08/26/eni-lo-storno-non-e-finito/

APPLE:

https://lostudiodeimercatilive.com/2015/08/12/apple-game-over/

GOLD:

http://www.fabiotroglia.com/gold-loccasione-del-momento-14206

 

 

Il nuovo servizio Elliott wave screenshot

lo studio dei mercati live

Se vuoi farti guidare da un professionista nel mondo del trading, il modo migliore è aderire al servizio Elliott Wave conteggi:

Ecco cosa prevede il servizio:

abbonandoti al servizio riceverai i conteggi (via immagine) dei seguenti strumenti:

Forex:

  • EUR/USD
  • USD/YEN
  • GBP/USD
  • USD/CAD
  • AUD/USD

Indici azionari:

  • S&P500
  • DAX
  • FTSE MIB
  • DOW JONES
  • FTSE 100 UK
  • RUSSELL 2000

Commodities:

  • GOLD
  • SILVER
  • OIL

 

 

4 conteggi per ogni strumento partendo dal timeframe WEEKLY, DAILY, H4 e H1.

Riceverai un aggiornamento settimanale dopo la chiusura dei mercati europei il mercoledì sera.

Per ogni strumento verrà specificato il conteggio principale ( main count) ed anche un eventuale conteggio alternativo che, in base all’andamento del mercato, potrà diventare il nuovo conteggio principale.

Inoltre nel grafico del conteggio verranno specificati target e livelli critici o di invalidazione di ogni conteggio.
Di seguito il pulsante con il quale puoi acquistare l’abbonamento mensile al servizio:

  • 1 months

Buy Now Button with Credit Cards

  • 3 months: 10% off

Buy Now Button with Credit Cards

  • 1 year: 20% off

Buy Now Button with Credit Cards

EUR USD: l’importanza di avere due scenari in mente

EUR USD: l’importanza di avere due scenari in mente. Uno dei cross più importanti è allo snodo cruciale per i prossimi mesi / anni.

eur usd

L’utilizzo delle onde di Elliott non è solo l’unico strumento disponibile per fare delle previsioni accurate nei mercati finanziari, è anche l’unico modo di investire che ci prepara specifici scenari alternativi. In questi giorni l’esempio principale è sul cross EUR USD:

  • quante volte il mercato sale dandoci l’illusione di un ciclo long salvo poi correggere completamente il percorso ed andare dall’altra parte? e viceversa quante volte siete stati stoppati da una trappola short?

In questi giorni / settimane EUR USD deciderà il suo percorso, ma non lo farà in maniera semplice lineare, ci saranno sicuramente trappole short o long a seconda del percorso che potrà seguire, è quindi importantissimo preparare almeno due scenari percorribili dal prezzo: ecco un altro importante aspetto dell’utilizzo delle onde di Elliott, ci preparano per qualcosa di improbabile ma ancora possibile.

La situazione su EUR USD non è tradabile al momento, perchè?

Perchè la reazione post ending diagonal, pattern che anticipava il reversal, si è conclusa in area 1,105. Ora la situazione è ambigua, ma presto verrà chiarita dal mercato. In moltissimi casi la reazione dovuta all’ending diagonal viene corretta prima di ripartire di nuovo al rialzo. Ecco perchè al momento sono flat su eur usd, ma mi sto preparando per il prossimo trade, di seguito i livelli critici da osservare:

 

  • 1,076 – 1,072 : livelli che potrebbero concludere la correzione ribassista e far partire un nuovo impulso long qualora il mercato rispettasse il conteggio rialzista
  • 1,052: la rottura di questo livello conferma la view ribassista
  • 1.1085: conferma la view rialzista.

Per cui aspettiamo che il prezzo ci spieghi meglio cosa vuole fare, ma prepariamoci a grosse sorprese, d’altra parte il mercato è questo:

periodi di lateralità e periodi di volatilità, ma solo chi è preparato può cavalcare al meglio le onde del mercato.