Bank of Japan o le onde di Elliott?

Bank of Japan o le onde di Elliott? Questa curiosa coincidenza va assolutamente analizzata

 

 

NIKKEI225 Index.png

 

Le onde di Elliott non analizzano gli eventi fondamentali ma il tipo di movimento che il prezzo forma. In certi casi però, è curioso notare, come il prezzo si prepari ad un evento fondamentale rilevante prima della news. Questa notte ci sarà la riunione della Bank Of Japan ma l’indice giapponese Nikkey ha già tracciato il suo percorso. Secondo la mia analisi delle onde l’onda 2 è vicina al completamento o si è già conclusa: dovrebbe seguire quindi l’onda 3 rialzista qualunque sia la news di stanotte. Forte volatilità in vista per questo indice, ma quale sarà il vero motivo del movimento: nuovo piano di easing della banca giapponese o le onde di Elliott?

a voi la risposta

Annunci

Un altra grande opportunità: Nikkey

Un altra grande opportunità: Nikkey. l’attesa anche su questo indice è finita: è tempo di elaborare un piano di trading.

NIKKEI225 Index

 

L’indice giapponese Nikkey è un altro grande esempio di come un movimento direzionale si formi. Dal 2008 ad oggi infatti, il mercato giapponese ha sviluppato un bel movimento impulsivo che rispetta alla perfezione le regole di Elliott, andiamo a vedere perché:

  • onda 3 > onda1
  • onda 4 non può mai entrare nel territorio dell’onda1
  • onda 4 ritraccia tra il 38.2 e il 50.0 % di fibonacci
  • onda 4 trova supporto a ridosso del precedente 4 grado minore

Se osserviamo l’immagine notiamo come queste regole sono rispettate in maniera precisa dall’indice, aggiungendo poi un’analisi short term sul time frame giornaliero notiamo come dai minimi di area 14.870 punti, il mercato abbia formato le classiche 5 onde di ripartenza: siamo in presenza di un minimo tradabile?

NIKKEI225 short term

A mio parere si: ora dopo 5 onde dovremmo aspettare un po’ per un pullback o test del minimo in 3 onde: a quel punto, se il pullback sarà di natura correttiva avremmo la sicurezza che un nuovo ciclo rialzista sull’indice giapponese è partito.

 

NIKKEY: un esempio perfetto

A volte in questo lavoro bisogna anche saper aspettare: Ecco alcuni fattori da considerare sull’indice Nikkey:

  • La correzione 4 non mi sembra completa
  • nel 90% dei casi l’onda 4 intercetta il 38.2 % di Fibonacci rispetto all’inizio dell’onda 3
  • Onda 2 sideways Onda 4 zig zag per il principio dell’alternanza
  • test del canale rialzista non ancora effettuato

    NIKKEI225 Index

    NIKKEI225 Index

Questa serie di fattori mi fa pensare che la correzione sul Nikkey sia ancora incompleta.

Ecco il mio piano di trading:

Ingresso long in area 16.000 punti con target 23.000 / 24.000. Al momento il prezzo non è ancora sceso in quella zona di prezzo, ma preferisco perdere un’opportunità piuttosto che entrare a mercato per paura di perdere un treno: al limite traderò L’A di correzione dopo nuovi massimi. Quando un trader viene spinto ad entrare per paura di perdere un’opportunità sbaglia sempre.